Vinaora Nivo SliderVinaora Nivo SliderVinaora Nivo SliderVinaora Nivo SliderVinaora Nivo Slider

Wine & Dine sui tetti di Roma

L'Hotel Victoria presenta il suo meglio all'ultimo piano sul Roof Garden . Tutti i nostri ospiti sono sorpresi del più grande giardino pensile di Roma e del ristorante Sopra i Pino dove è possibile gustare il meglio della cucina italiana. Nei mesi estivi lo chef prepara gustosi piatti e prelibatezze alla griglia per deliziare sia l'occhio che il palato tra rose e camelie, alberi di limone, palme e buganvillee. Al bar potrete concedervi un cappuccino nel pomeriggio, un aperitivo in prima serata e poi un buon bicchiere prima di tornare in camera.

Le piante del giardino sul tetto, una festa per i sensi, sono il regalo di un appassionato collezionista di piante - il proprietario dell'hotel Rolf H. Wirth. Sono una sorpresa per la vista con le loro foglie e i fiori di una miriade di colori. Quando in maggio inizia la stagione mite, gli ospiti sono accolti da colorate azalee e rododendri a foglie piccole, oltre a 15 diversi tipi di camelie che non provano malinconia per la loro patria, la lontana Asia. I profumi sono indulgenti, sensuali e spaziano dall' arancio del gelsomino (Murraya paniculata) al dolce delle gardenie meravigliosamente fiorite.

All'inizio dell'estate l'aria si riempie del profumo delle rose, infatti il proprietario del Hotel Victoria ha collezionato 35 specie tradizionali e 15 moderne. Accanto alle rose 12 tipi di gelsomino. La buganvillea e vari campsis, dividono gli ambienti della terrazza giardini.

Il barista e lo chef sono veri artisti nell' utilizzare menta, foglie di alloro e varie erbe nelle bevande e nei piatti da loro offerti. Solo qui sono presenti 15 varietà di rosmarino. Se siete curiosi di trovare piante delle regioni mediterranee, ovviamente non rimarrete delusi. Limoni, arance Siviglia, arance Bergamotto (Citrus aurantiifolia, C. bigarda, C. bergamia) sono tra le 12 piante di agrumi che crescono insieme a piante di kiwi e alla prugna del Natal.

L'acqua della fontana, situata vicino al bar, nel suo scorrere crea una piacevole atmosfera. Qui troveremo nuove piante che vicino all'acqua si sentono a casa. Sono la Alocasia macrorrhiza, una Strelitzia, il fiore chiamato l'uccello del paradiso e la Calla Marsh dalla bassa crescita. Questa ricca collezione di piante è incorniciata dalle palme: la Raphis excelsa con le sue ampie grandi foglie, così come la palma ventilatore del Mediterraneo (Chaemerops humilis) e diverse Cycas revoluta (cycas), fra cui una particolarmente importante con più di 100 anni.

Tutto questo cresce al sesto piano. Ma lo sguardo può correre oltre, oltre la balaustra, verso le antiche mura Aureliane, dietro le quali la sorpresa dei maestosi pini di Villa Borghese. Ancora avanti si scorge verso il basso Roma lungo la valle del Tevere, che sale poi sulla vicina collina.

indietro

Prenota ora